Keyword research con Ahrefs

[GUIDA] – Keyword Research con Ahrefs

Giulio GualtieriFeb 17, 2019SEO

Nell’articolo di oggi ti farò vedere come trovare Keywords profittevoli e di qualità grazie ad uno strumento molto conosciuto nel campo della SEO.

Sto parlando di Ahrefs.

Questo tool online, tra le altre cose, ti permette di trovare idee per le parole chiave direttamente dai tuoi competitors.

Questo vuol dire che puoi saltare la parte di keyword research e passare subito a competere direttamente per keyword che già fanno posizionare i tuoi diretti competitor.

In questo articolo ti andrò a mostrare passo dopo passo come trovare le parole chiave con un livello di competizione basso, essendo queste le più facili per iniziare a competere seriamente.

Non perdiamo altro tempo e iniziamo!

servizi seo e web marketing - banner_lungo

Indice

  1. Utilizzare i filtri di Ahrefs
  2. Trovare le keywords dei competitors
  3. Posizionamento delle pagine
  4. Trovare i competitors del nostro competitor
  5. Opportunità per nuove keywords
  6. Trovare informazioni sulle keywords
  7. Conclusione

Utilizzare i filtri di Ahrefs

Per prima cosa accedi alla dashboard del tuo account di Ahrefs.

Ti mostrerò 6 diversi metodi per trovare parole chiave con questo strumento.

Supponiamo di lavorare per un’ azienda che opera nel campo della salute.

Quello che dobbiamo fare è trovare idee per parole chiave da siti che trattano il nostro stesso argomento.

Quello che devi fare è andare su “Site explorer” nel menù di navigazione.

Quello che ti serve è l’URL del sito di un competitor. Copialo e incollalo nella barra di ricerca.

Per questo tutorial utilizzerò come esempio il Greatist. Copio il suo indirizzo URL, lo incollo nella barra di ricerca di “Site Explorer” e inizio la ricerca.

Una volta terminata la ricerca vai sul lato sinistro sotto “Ricerca Organica” e clicca su “Parole chiave organiche”.

Già solo in questa sezione trovi tantissime idee per nuove parole chiave.

Supponiamo di avere appena aperto il nostro sito web.

Non abbiamo autorità agli occhi di Google e allo stesso tempo non possiamo competere per parole chiave troppo competitive e con un alto volume di ricerca.

Niente paura però. Ora utilizzando i filtri che ci mette a disposizione Ahrefs, possiamo andare a selezionare in modo più preciso le parole di nostro interesse.

Per fare ciò possiamo intervenire selezionando le parole per volume di ricerca.

Avendo noi un sito appena aperto e senza autorità, prendiamo in considerazione keywords con volume di ricerca che va da 100 a 1000.

Questo ci permette di avere long tail keywords (parole a coda lunga) ovvero formate da più parole.

Queste sono più facili da indicizzare per un sito web nuovo.

Per essere ancora più precisi scegliamo keywords formate da 4 parole.

Vai nel filtro Parole e specifichiamo 4.

Ora sì che hai ristretto i criteri e stai selezionando parole a coda lunga.

Un altro criterio molto utile e che andiamo a vedere subito, è sapere per quali parole il tuo competitor si sta posizionando.

Usando il filtro di posizione vedrai esattamente come il tuo competitor si posiziona per quelle keywords.

Ora basta prendere quelle per cui il competitor si posiziona al di sotto del decimo risultato (il che vuol dire che appaiono in seconda pagina) fino alla 20.

Ahrefs ha un sacco di altri filtri ovviamente, ma hai visto come con pochi semplici passaggi puoi ottenere una grande quantità di keyword molto valide e a bassa competitività.

Ora, a partire da queste keywords, puoi creare contenuti per blog o pagine web.

Ma non finisce qui.

Utilizzando il filtro KD (keyword difficulty) verranno ordinate le parole in base alla difficoltà di indicizzazione di ognuna, secondo i dati di Ahrefs.

Scegliendo quelle che vanno da 1 a 30 per selezionare quelle meno competitive.

Allo stesso modo, utilizzando il filtro CPC (cost per click), vedrai una stima di quanto una specifica keyword costa quando cliccata in un annuncio di advertising.

Seguendo lo stesso principio, se una parola costa molto, si può pensare che sia molto gettonata e quindi competitiva anche dal punto di vista della ricerca organica.

Andiamo avanti.

servizi seo e web marketing - banner_lungo

Trovare le keywords dei competitors

Ora prendiamo in considerazione la tab “traffic and features”.

In questo caso meglio non diventare matti ad analizzare questi numeri perchè in genere non sono molto precisi. Se però ci sono parole di nostro interesse possiamo stare tranquilli che i dati di Ahrefs sono piuttosto precisi e veritieri, anche se non saranno mai precisi come quelli di Google Analytics.

La prossima cosa che voglio mostrarti si trova sempre sotto la sezione “Organic Search”.

Clicca la voce “New” sotto la tab “Organic Keywords”.

Qui Ahrefs mostra per quali nuove keywords il tuo competitor si sta posizionando.

Questa è una indicazione molto utile perchè indica che il competitor potrebbe aver pubblicato un contenuto che si focalizza su quella keyword, oppure che stanno iniziando a focalizzarsi su quella keyword e che quindi si sta posizionando sempre meglio nei risultati organici.

Questo ti dà l’opportunità di rimanere competitivo e iniziare anche tu a posizionarti per quelle keywords.

Perciò se vedi che il tuo competitor ha appena iniziato a posizionarsi per tutte queste nuove parole chiave per una pagina particolare, allora dovresti provare a creare anche tu una pagina simile attorno a quelle parole chiave per competere con loro.
Questo prima che acquisisca troppa autorità e prima che si posizionino in prima pagina.

È quindi una buona idea controllare di frequente questa tab quando si prende in considerazione un competitor target. Così facendo ci si può muovere per tempo e verificare come la strategia funziona prima che sia tardi.

Attenzione però.

Le parole che si trovano in questa tab “New” potrebbero trovarsi lì anche per altri motivi.

Ad esempio potrebbe essere che i bot di Ahrefs non avessero ancora effettuato il crawl di una determinata pagina, quindi, una volta eseguito, vede tali keywords come nuove anche se in realtà il competitor potrebbe posizionarsi già da tempo per quelle keywords.

O forse al tuo competitor sono arrivati nuovi backlinks.

Oppure la sua autorità sta crescendo, quindi Google gli dà più fiducia e inizia a far posizionare le sue pagine per più keywords.

Ci possono essere molte ragioni per cui alcune keywords si trovano in questa tab, ma è comunque una buona idea tenerle controllate e assicurarti di non lasciarti sfuggire ottime occasioni per competere su keywords potenzialmente favorevoli.

Ecco un riepilogo dei filtri utilizzati.

Posizionamento delle pagine

La prossima cosa che voglio mostrarti è la sezione “Top Pages”.

Quindi, sotto la sezione “Organic Search” clicca “Top Pages” e vedrai una sezione molto interessante perché avrai un elenco delle pagine che performano meglio tra i risultati organici.

Questo ti permetterà non solo di replicare alcune di quelle pagine a livello di contenuto, ma potrai addirittura migliorarlo o creare qualcosa di differente o da un altro punto di vista.

Puoi anche vedere quale pagina ha performato meglio, così da sapere quale contenuto è attualmente ritenuto di qualità.

In questo caso, ad esempio, vedi come Greatist ha molte pagine che performano molto bene dal punto di vista della ricerca organica.
È possibile infatti vedere che attualmente si posizionano per la keyword “healthy breakfast”.

Ora puoi andare su quella pagina e vedere in che modo e perché riescono a posizionarsi così bene per una keyword molto competitiva.

A questo punto devi creare un contenuto migliore o che, quanto meno, riesca a sottrarre traffico a quella pagina utilizzando alcune di quelle parole chiave, in modo che non siano gli unici a dominare la SERP.

Trovare i competitors del nostro competitor

Il prossimo strumento che voglio farti vedere in Ahrefs è il “Competing Domain tool”.

Sempre sotto “Organic Search” clicca su “Competing Domains” e in questa sezione hai la capacità di vedere quali sono i domini contro cui compete il nostro competitor target. Questo vuol dire che quelli saranno anche i nostri competitor .

È quindi una buona idea visionarli ed analizzare anche questi oltre che il nostro competitor target.

Come hai potuto vedere, Ahrefs ti da tutte le informazioni di cui hai bisogno per determinare quali sono le pagine che dominano la SERP e a chi appartengono.

Opportunità per nuove keywords

Altro strumento molto importante e che vado ad illustrarti, è il “Content Gap tool”.

Vai quindi su “Organic Search” e clicca “Content Gap”.

Questo è un tool molto prezioso perchè ti mostra per quali keywords il tuo competitor si posiziona mentre tu no.

Mettiamo il caso che stiamo facendo una campagna SEO per il nostro sito (che in questo caso è Greatist) e vogliamo vedere per quale keyword WebMD si posiziona mentre noi no.

Tutto quello che devi fare per utilizzare questo tool è inserire l’URL dei tuoi competitors nei primi 3 campi. Puoi fare la stessa cosa anche con più di 3 competitors, ma questo è già un buon punto di partenza.

Ora, ovviamente, sotto la sezione con scritto “but the following target doesn’t rank for”, inserisci l’URL del tuo sito web.

In questo caso userò come esempio WebMD.

Quello che fa questo tool adesso, è farci un elenco di keywords per cui WebMD si posiziona e Greatist invece no.

Analizza l’intera lista e seleziona le keywords che sono di tuo interesse. Ora potrai iniziare a creare contenuti attorno a keywords per cui i tuoi competitors non competono. Fai comunque una ricerca per vedere chi si posiziona per quelle keywords e crea contenuti migliori e più dettagliati.

Grazie a questo tool puoi trovare un sacco di idee per nuovi contenuti. Ottimo vero?

servizi seo e web marketing - banner_lungo

Trovare informazioni sulle keywords

L’ultima cosa che voglio illustrarti in questa guida è il Keyword Explorer di Ahrefs.

Dalla barra di menu in alto, seleziona “Keyword Explorer”.

In questa sezione puoi inserire qualsiasi keyword facente parte del tuo settore per ottenere tutti i tipi di informazioni relative a quella keyword o a più keyword. Inoltre fornisce anche una lista di keywords correlate estremamente utili durante la creazione di contenuti.

In questo caso vado a inserire una parola chiave generica come ad esempio “fitness”.

Scrollando verso il basso verso la sezione Keyword Ideas, puoi vedere tutti i tipi di variazione che Ahrefs ritiene essere rilevanti per il topic scelto (fitness in questo caso).

Il consiglio è quello di concentrarsi sulle long tail keywords perchè saranno quelle più facili su cui lavorare per posizionarsi e come già detto è in generale il modo migliore per iniziare a lavorare su keywords poco competitive.

Seleziona quindi solo le parole per cui il tuo sito è capace di posizionarsi, tenendo presente l’autorità che ha rispetto ai competitors.

In questo caso, ad esempio, servirebbe un sito web con molta autorità per posizionarsi per una keyword generica come “fitness”, quindi ha senso per noi andare a cercare le parole che sono correlate a “fitness” ma che non sono così competitive. Selezioniamo quindi parole dalla coda lunga.

A questo punto ti basta selezionare una long tail keyword, tornare indietro e inserirla nel “Keywords Explorer” per ottenere un nuovo set di idee per parole chiave.

Ora non ti resta che ripetere lo stesso procedimento per ogni parola selezionata, finche non otterrai una lista di keywords profittevoli e in tema con il tuo business.

Conclusione

Questo è tutto quello che ti serve sapere per trovare nuove keyword usando Ahrefs.

Spendendo un pò di tempo in questo tool puoi trovare tante idee per parole chiave a cui mai avresti pensato e che hanno una bassa competizione potendo scegliere keywords per cui i tuoi competitors ancora non si posizionano.

Come hai visto è un tool molto potente per la keyword research e potrai usarlo in ogni tua campagna SEO o per trovare idee per la creazione di contenuti.

Ti ringrazio per aver letto questa guida. Se ti è piaciuta e l’hai trovata utile, condividila sui tuoi social con amici e colleghi.

E tu quale tool utilizzi per la keyword research? Oppure, hai un metodo migliore? Faccelo sapere nei commenti!

Iscriviti alla newsletter per non perderti nemmeno una delle mie guide sul mondo della SEO.

Servizi seo e web marketing - Banner_quadrato

Autore
Avatar

Giulio Gualtieri

Sono il fondatore di Seolog e mi occupo di SEO, Web Marketing (attraverso la piattaforma di advertising Google Ads) e di sviluppare siti web ed e-commerce con WordPress.

Summary
[GUIDA] – Keyword Research con Ahrefs
Titolo Articolo
[GUIDA] – Keyword Research con Ahrefs
Descrizione
Creare nuovi contenuti senza sapere come si sta muovendo la concorrenza e su quali parole chiave puntare, potrebbe rivelarsi una perdita di tempo. Per questo ti mostro come utilizzare Ahrefs, uno dei tool SEO più famosi, allo scopo di trovare idee per nuove keywords. Ma non solo. Vedrai anche il procedimento esatto per capire chi sono i tuoi competitor diretti. Ovviamente c’è molto di più da scoprire in questo articolo, quindi non ti faccio perdere tempo. Buona lettura!
Autore
Editore
Seolog.net
Logo

Lascia un Commento